KXIP vs KKR Live Score

I carabinieri di Bergamo hanno arrestato 4 persone coinvolte in una rissa avvenuta il l'8 agosto nel centro di Trescore Balneario, nel corso della quale in piazza Pertini, antistante il locale Ospedale, sono stati esplosi numerosi colpi d'arma da fuoco. Una decina di minuti di puro terrore ripresi da una telecamere di sorveglianza puntata sul piazzale a Trescore Balneario (Bergamo) e che ha coinvolto due famiglie rom della zona. Il ferito è un 36enne appartenente a una delle due fazioni in lotta.

Tutto è accaduto nel giro di pochi attimi in via Ospedale, di fronte all'ufficio postale del paese: testimoni hanno raccontato che sembrava di assistere a una scena da film. Le tre auto sono state abbandonate sul piazzale, mentre altre due sono state intercettare dai militari a San Paolo d'Argon. Prima dell'agguato a colpi di pistola c'era stato un inseguimento. Ma la fuga è proseguita fino davanti all'ufficio postale, dove c'è poi stata la sparatoria.

Lì si sono di nuovo scontrate tre auto, due grossi suv Hummer e un'Alfa Romeo 166. Ed è seguito un fuggi fuggi generale a piedi: alcuni testimoni hanno riferito di persone armate di spranghe e bastoni. Nell'ultimo periodo sono state oggetto di controlli e sequestri da parte della Guardia di Finanza, a causa di false dichiarazione dei redditi.

Diverse auto arrivano a tutta velocità e si scontrano con violenza tra loro.

Già il 9 maggio scorso un rom aveva sparato allo zio, senza tuttavia riuscire a ferirlo, e alla cugina, anche lei rimasta illesa. A Trescore Balnerio, provincia di Bergamo, sono stati sparati quindici proiettili nella centralissima piazza del mercato, in pieno giorno. A trovare la borsa con le pistole, per caso, un residente che stava pulendo una botola di areazione nei pressi di una delle ville della famiglia rom.


COMMENTI