KXIP vs KKR Live Score

Trump era così infuriato che imprecava contro il televisore della Casa Bianca, riferiscono le fonti. Le ipotesi più plausibili sono due. "Caccia alle streghe", scrive venerdì su Twitter il presidente degli Stati Uniti Donald Trump.

Quando Trump licenziò Comey, la motivazione formale fu addossata a un rapporto stilato da Rosenstein in cui si descriveva un comportamento non consono del direttore nell'Emailgate, la vicenda delle mail istituzionali gestite con un server privato da Hillary Clinton quando era segretario di Stato - il dipartimento di Giustizia nella figura di Rosenstein spiegava che quell'indagine fu portata avanti malamente da Comey: fu aperta, poi chiusa e poi di nuovo riaperta e definitivamente richiusa (a pochissimi giorni dal voto, e secondo Clinton fu una delle ragioni della sua sconfitta) in modo poco professionale. Dopo il licenziamento del numero uno dell'Fbi, James Comey, è lui a supervisionare le indagini del Russiagate. Secondo Sekulow, però, quel tweet in realtà si riferirebbe alla "falsa" storia diffusa da Washington Post e non all'esistenza di una indagine sul presidente americano. Anche se "dopo sette mesi ancora nessuna prova", si difende Trump.

Nel mirino degli investigatori, in particolare, tutte le transazioni finanziarie e le operazioni imprenditoriali compiute dal marito di Ivanka Trump, a caccia di qualcosa che possa ricondurre a legami con ambienti vicini all'establishment russo. Mueller starebbe indagando su Kushner, nell'ambito dei suoi affari avvenuti a seguito di incontri, nello scorso dicembre, con l'ambasciatore russo negli Usa, Sergei Kysliak, e con il banchiere russo Sergei Gorkov, presidente di Vnesheconombank, banca sottoposta a sanzioni americane. Durante l'incontro con il diplomatico, Kushner aveva suggerito di stabilire una linea di comunicazione riservata tra Casa Bianca e Cremlino presso le strutture dell'ambasciata russa. Si tratta di Richard Cullen, ex procuratore distrettuale in Virginia.

I commentatori leggono nelle parole del legale la conferma di un Trump fuori controllo che con i suoi tweet si fa più male che bene.


COMMENTI