KXIP vs KKR Live Score

E sì, perché il "dibattito" è continuato anche tra i commenti al post, nei quali Gabbana ha confermato che Braison non avrebbe più lavorato come modello per le loro linee di abiti.

Un botta e risposta senza precedenti quello tra la cantante Miley Cyrus, reduce dalla partecipazione tra l'altro al concerto "One Love Manchester" organizzato da Ariana Grande per le vittime del terrorismo, e gli stilisti italiani Dolce e Gabbana, che hanno replicato duramente alle affermazioni poco lusinghiere ed infelice della cantante.

Per qualche fan che la difende a spada tratta sui social, la cantante nel post farebbe riferimento a uno scarso impegno dell'azienda nella scelta di materiali ecosostenibili, ma è nota la battaglia di Miley Cyrus contro Donald Trump, dai tempi della campagna elettorale fino alla Women March.

La risposta di Stefano Gabbana non si è fatta attendere.

Come lui, molti altri millennials sono stati protagonisti della coloratissima sfilata King of Hearts, ma per il fratellino di Miley questo, forse, non è che un inizio nel mondo dell'alta moda. Insieme alla foto la popstar ha scritto un messaggio di incoraggiamento per Braison: "Non è mai stato un sogno di mio fratello essere un modello, è uno dei musicisti più talentuosi che le mie orecchie abbiamo avuto la fortuna di ascoltare, ma è un tratto caratteristico della famiglia Cyrus provare qualsiasi cosa almeno una volta e abbracciare opportunità che ti incoraggino a fare un passo fuori dalla tua comfort zone". Miley, però, non si è limitata ai complimenti ma ha lanciato anche una sorprendente frecciatina ai due stilisti italiani: 'Cari D&G io sono in forte disaccordo con la vostra politica...

"Noi facciamo abiti - ha postato prontamente Stefano Gabbana - e se tu pensi di fare politica con un post sei semplicemente un'ignorante". La prossima volta ignoraci per favore'.


COMMENTI