KXIP vs KKR Live Score

Con lei scompare una straordinaria interprete della moda italiana, ma anche un'amica sincera dell'Umbria, della città di Spoleto e del suo festival che ha amato tantissimo": "a sottolinearlo è la presidente della Regione Catiuscia Marini. A 80 anni dopo una lunga malattia, a Roma, è morta la stilista Carla Fendi. Da qui la svolta del marchio Fendi in tutto il Globo. Quarta di cinque sorelle, la donna è deceduta questa sera - 19 giugno - a Roma. "In questo momento non possiamo che dire "grazie Carla" per tutto ciò che hai fatto".

Passa dall'amministrazione alla progettazione e dagli anni sessanta si dedica anche al settore delle relazioni pubbliche puntando soprattutto sul mercato americano, che porterà Fendi a conquistare il mondo. Ex farmacista nato in Toscana, aveva abbandonato la sua carriera sposando la "sua Carla" ed entrando nel clan Fendi nei panni del "marito consigliere" per il designer e l'organizzazione degli eventi, per 55 lunghi anni.

Carla negli anni '60 incontra Candido Speroni, l'amore della sua vita, che sarà suo marito per 50 anni: "Non mi ha mai dato fastidio avere una moglie più famosa di me".

Entusiasta del marchio di casa e delle meravigliose pellicce, sempre a bordo passerella e nei backstage anche dopo la vendita dell'azienda che è stata una delle prime acquisizioni dei francesi nel mondo del vero lusso italiano, Carla Fendi ha sempre avuto una grande passione per la cultura e per la musica classica, tanto da essere da lungo tempo una delle maggiori sostenitrici e mecenati del Festival di Spoleto, attraverso la Fondazione Carla Fendi nata nel 2007 anche per sostenere le arti, l'artigianato e il sociale.


COMMENTI