KXIP vs KKR Live Score

Seconda casa. Pagano l'Imu e la Tasi 2017 in base alle aliquote stabilite dai comuni per gli altri fabbricati.

IMU E TASI: IL PAGAMENTO - I comuni non inviano a casa nulla di precompilato, per cui spetta ai contribuenti compilare il bollettino. Occorre però sapere che, per avere questo tipo di sconto, il comodatario (per esempio il figlio che utilizza l'abitazione del genitore) deve stabilire la propria residenza nell'abitazione in questione.

Come si calcola l'acconto? Il modello F24 dell'Agenzia delle Entrate, che i calcolatori online permettono di scaricare già compilato, è diviso in sezioni nelle quali bisogna inserire i diversi elementi identificativi richiesti per il versamento delle imposte.

Imu e Tasi 2017 seconda casa: quanto si paga? Serve innanzitutto un'operazione di giustizia fiscale, che passa tra l'altro dalla tanto auspicata riforma del sistema catastale.

Niente Imu anche quest'anno per i proprietari di una prima casa che non sia di lusso ossia rientri nelle categorie A/1, A/8 e A/9.

Terreni agricoli. I terreni posseduti e condotti da coltivatori diretti e da Iap sono esenti da Imu e Tasi 2017. Fate attenzione però: sono agevolabili al massimo tre pertinenze, nella misura di una sola pertinenza per categoria. Per detta unità immobiliare data in comodato è prevista direttamente dalla legge la riduzione del 50% della base imponibile, fatta eccezione per le abitazioni classificate nelle categorie catastali A/1, A/8 e A/9 e purché ricorrano le seguenti condizioni: il contratto di comodato sia registrato; il comodante possieda un solo immobile in Italia; il comodante risieda anagraficamente nonché dimori abitualmente nello stesso comune in cui è situato l'immobile concesso in comodato. Ovviamente la casa non deve essere stata affittata. Proprio domani, infatti, circa 25 milioni di italiani saranno chiamati a versare l'acconto dell'Imu e della Tasi.

Immobili in comodato d'uso gratuito. In particolare Roma, Milano, Ascoli, Brescia, Brindisi, Modena, Potenza, Rieti, Savona, Verona, hanno scelto l'aliquota dell'11,4 per mille; Macerata l'11,3 per mille; Terni e Siena, l'11,2 per mille; Lecce e Massa l'11 per mille; Agrigento il 10,9 per mille; Caltanissetta il 10,7 per mille. Il dato finale andrà rapportato alle quote e ai mesi di possesso dell'immobile. Per chi volesse, è possibile pagare l'intero importo in un'unica soluzione. Nel caso di concessione di aree demaniali, l'imposta è dovuta dal concessionario. Conclude il segretario generale della Uil etnea: "Sottolinea Guglielmo Loy nello studio Imu-Tasi, e noi con lui, che il tema della tassazione sulla casa pone la questione su come alleviare il peso per i cittadini meno abbienti". La scadenza Tasi 2017 potrà essere gestita attraverso due modalità di pagamento, come l'Imu.


COMMENTI