Pensavano che sarebbe stato facile svuotare un appartamento occupato solo nel periodo estivo, ma non avevano fatto i conti con la solerzia di alcuni cittadini che, notando strani movimenti, hanno chiamato il 112. Le due, dopo essersi introdotte in casa di un 60enne, sono state bloccate dai vicini di casa, svegliati dall'allarme che si è attivato al momento dell'effrazione.

Si tratta di Salvatore Tomasello, 24 anni, e Roberto Carmizio, 46 anni, adesso accusati di tentato furto. Insospettiti da tali circostanze, i militari si introducevamo nell'appartamento, ove nella stanza da letto sorprendevano due soggetti, intenti a rovistare all'interno dei mobili. Per i due sono così scattate le manette e stamani al termine del direttissimo hanno patteggiato la pena.

Ad evitare che i due potessero portare a compimento il loro piano è stato il più che tempestivo intervento dei carabinieri del Nucleo Radiomobile di Messina. In particolare, il Tribunale di Messina ha condannato il 46/enne a un anno di reclusione e a 600 euro di multa, mentre il 24/enne a 6 mesi di reclusione e 400 euro di multa.


COMMENTI