KXIP vs KKR Live Score

Sono tante le novità che arrivano con i nuovi Livelli Essenziali di Assistenza. Un aggiornamento necessario, dovuto principalmente ai tempi che cambiano e alle mutate esigenze sanitarie degli italiani.

Sempre su Twitter, con tanto di foto del decreto firmato, l'ha annunciato anche il portavoce del premier, Filippo Sensi: "Firmato da Paolo Gentiloni oggi il Dpcm sui #Lea, Livelli Essenziali Assistenza #SSN". Nei livelli essenziali di assistenza entra l'enteroscopia con microcamera ingeribile e ci sono novità relative alle protesi oltre alle carrozzine speciali. "I vaccini sono importanti, ma sono solo una parte del vasto numero di nuove prestazioni introdotte - ha detto Lorenzin - Pensiamo solo al riconoscimento di più di 110 malattie rare". Viene inoltre rivisto l'elenco delle prestazioni di generica e viene inserita la consulenza generica.

Tra le nuove terapie inserite vi è anche il trattamento del tumore al cervello per mezzo della radioterapia chiamata 'adroterapia'.

Novità anche sul fronte vaccini. Oltre al nuovo nomenclatore della specialistica ambulatoriale, il provvedimento contiene Il nuovo nomenclatore dell'assistenza protesica, oltre alla revisione dell'elenco delle malattie rare e quello delle malattie croniche. Ma anche trattamenti per la celiachia, per altre malattie rare e il nomenclatore protesico.

Lo stanziamento previsto, ha ricordato Lorenzin, è pari a 800 milioni. Le malattie rare ora incluse sono 110.

Il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, ha specificato all'agenzia Ansa che - tra le vaccinazioni gratuite - co sarà l'anti-Pneumococco, lanti-Meningococco, Papillomavirus anche agli adolescenti maschi, vaccino anti-influenzale per gli anziani over-65. A questo punto, ottenuta la firma di Gentiloni, dopo la registrazione alla Corte dei Conti ci sarà la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale.

"In particolare voglio sottolineare l'attenzione alla salute femminile con l'inserimento del parto indolore e l'esenzione dal ticket per chi soffre di endometriosi. - precisa - L'obiettivo di rendere il Servizio Sanitario Nazionale, di cui i Lea sono parte centrale, sempre più vicino ai bisogni di salute e cura dei cittadini, è oggi ancora più concreto".


COMMENTI