KXIP vs KKR Live Score

Sono ben 15 gli anni di attesa affinché fossero apportate tutte le modifiche ai Lea. Ieri sera è arrivata la firma di Gentiloni accolta con non poca soddisfazione dal ministro Lorenzin che in un tweet ha parlato di "Vittoria storica".

"Con la sottoscrizione da parte del presidente del Consiglio Gentiloni, del decreto sui LEA, si è raggiunto un traguardo fondamentale in materia sanitaria, completando un iter lungo e complesso, relativo all'aggiornamento delle prestazioni sanitarie obbligatorie che i servizi sanitari regionali sono tenuti a fornire in favore di cittadini e cittadine".

Una delle novità più importanti, con i nuovi Lea, riguarda il piano vaccini: aumenta il numero di quelli gratuiti e tra questi c'è anche quello contro il meningocco B in età pediatrica che oggi è a pagamento. E' già al lavoro la Commissione che ha il compito di monitorare i Lea.

Il piano vaccini, legato ai Lea, allarga la platea dei cittadini che avranno diritto a vaccinarsi senza mettere mano al portafogli e introduce gratuitamente nuove vaccinazioni, tra cui l'anti-pneumococco, l'anti-meningococco e l'anti-Papillomavirus esteso agli adolescenti maschi. Manca soltanto l'ultimo passaggio, il via libera della conferenza Stato-Regioni. Un provvedimento molto atteso che non è ancora in vigore ma si presuppone lo sarà a breve. Il piano è finanziato fuori dai livelli essenziali di assistenza e dispone di un fondo ad hoc: 100 milioni per il 2017, 127 per il 2018, 186 nel 2019.

Nella lista delle patologie croniche invalidanti viene inserita l'endometriosi.

Verranno invece considerate come malattie croniche alcune patologie prima definite "rare", quali la celiachia e la sindrome di Down. Per il futuro, spiega ancora Quotidiano Sanità, sarà inserito nel nomenclatore della specialistica ambulatoriale tutte le prestazioni necessarie nelle diverse fasi, sia della fecondazione omologa che eterologa, e le prestazioni di raccolta, conservazione e distribuzione di cellule riproduttive finalizzate alla procreazione medicalmente assistita eterologa saranno a carico del Servizio sanitario nazionale.

Inoltre vengono introdotte la consulenza genetica e l'enteroscopia con microcamera ingeribile (la gastroscopia si fa con l'ingestione di una pillola contenente una microcamera).

Il Decreto ministeriale 12 dicembre 2001 "Sistema di garanzie per il monitoraggio dell'assistenza sanitaria" rappresenta uno strumento indispensabile per verificare l'effettiva applicazione dei Livelli essenziali di assistenza.


COMMENTI