KXIP vs KKR Live Score

Molte le novità per i livelli essenziali di assistenza aggiornati dopo 15 anni.

Il Ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, ha affermato, poco fa tramite un comunicato ufficiale, che i vaccini contro la meningite saranno gratis per tutti e senza alcun pagamento di ticket. Storici, in senso di impolverati, erano i precedenti livelli essenziali di assistenza che tutte le Regioni devono fornite ai loro assistiti.

Erano quindici anni infatti che l'elenco dei servizi garantiti non veniva aggiornato. "L'esperienza di questi anni - continua Dettori - ci ha insegnato che non basta definire o aggiornare i Lea per garantire questi diritti e per assicurarli in modo uniforme in tutto il Paese". Un "passaggio storico per la #sanità italiana" ha commentato su Twitter la ministra della Salute, Beatrice Lorenzin.

Nella nuova formulazione dei Lea rientrano la fecondazione assistita eterologa ed omologa, i nuovi vaccini (come l'anti-Papillomavirus, che sarà esteso anche ai maschi, l'anti-Pneumococco e l'anti-Meningococco), lo screening alla nascita e l'esenzione dal ticket per chi soffre di endometriosi e di broncopneumopatia cronico ostruttiva negli stadi clinici "moderato", "grave" e "molto grave". "Un passaggio tecnico, ma comunque necessario, che non prevede rallentamenti dell'iter di entrata in vigore - dichiara Antonio Saitta, assessore regionale alla Sanità del Piemonte e coordinatore degli assessori regionali alla Sanità -".

4) pneumococco ed Herpes Zoster nei sessantacinquenni.

Lo stanziamento disposto per il nuovo piano della Salute è di 100 milioni di euro per l'anno in corso, 127 milioni per il 2018 e 186 milioni per il 2019. "I vaccini sono importanti, ma sono solo una parte del vasto numero di nuove prestazioni introdotte - ha detto Lorenzin - Pensiamo solo al riconoscimento di più di 110 malattie rare".

Con la revisione dell'elenco delle malattie croniche vengono introdotte 6 nuove patologie tra cui quelle renali e l'osteomielite cronica. Inoltre, è previsto l'inserimento dell'endometriosi nell'elenco delle patologie croniche invalidanti, di conseguenza si riconosce alle pazienti il diritto di usufruire in esenzione di alcune prestazioni specialistiche di controllo.

Verranno invece considerate come malattie croniche alcune patologie prima definite "rare", quali la celiachia e la sindrome di Down. Viene inoltre rivisto l'elenco delle prestazioni di generica e viene inserita la consulenza generica. Nei livelli essenziali di assistenza entra l'enteroscopia con microcamera ingeribile e ci sono novità relative alle protesi oltre alle carrozzine speciali.


COMMENTI