KXIP vs KKR Live Score

L'esperto di sicurezza informatica ha scovato una backdoor, una "porta sul retro", che permette di decriptare i contenuti inviati con l'app di messaggistica.

Nel giornale "The Guardian" è stato riportato che il bug rappresenta una grande minaccia per la libertà di parola perché potrebbe essere utilizzato da governi o corpi di polizia per spiare le persone che pensano di comunicare in modo sicuro. "WhatsApp può effettivamente continuare a cambiare le chiavi di sicurezza quando i device sono offline e inviare nuovamente il messaggio, senza che utenti si accorgano di nulla, è una piattaforma estremamente insicura". Queste ri-cifrature e ritrasmissioni consentono quindi a WhatsApp di intercettare e leggere le conversazioni degli utenti. Ora non sappiamo se vi è la possibilità di leggere il singolo messaggio o l'intera conversazione, ma sta di fatto che la falla c'è. Secondo Boelter, WhatsApp avrebbe la possibilità di consegnare la cronologia dei messaggi alle agenzie governative.

Risulta che la backdoor non ha a che vedere con il protocollo Signal, scrive il Guardian. L'applicazione utilizza il protocollo Signal di Open Whisper Systems per gestire il processo di crittografia, lo stesso che utilizza anche Facebook Messenger. "La scelta progettuale a cui fa riferimento l'articolo del Guardian impedisce a milioni di messaggi di essere persi e WhatsApp offre notifiche di sicurezza che avvertono di potenziali rischi".

Boelter, appurato che la falla in oggetto esiste ancora, ha subito informato Facebook - proprietaria dell'app fondata nel 2009 da Jan Koum (attuale CEO della società) - della circostanza, attendendo una risposta che non ha tardato ad arrivare. Insomma, se due persone si stanno scambiando i messaggi e sono entrambe online non sarebbe possibile intercettarli.

Il Guardian afferma che con rammarico annunciando che Whatsapp possiede una backdoor che permetterebbe tutto questo. I messaggi scambiati sulla piattaforma possono essere intercettati. Iscriviti al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video! L'unico modo per accorgersi che le chiavi di codifica non sono più quelle originali del dispositivo ma sono chiavi rigenerate è attivare l'impostazione di sicurezza dell'applicazione visibile nella schermata qui a lato: in questo caso l'utente riceverà un avviso che la sua chiave di sicurezza è stata rigenerata. O affatto bene, come direbbe qualcun altro.


COMMENTI