KXIP vs KKR Live Score

Ed è un appello a non tradire i valori americani, e una promessa: "Non mi fermerò qui".

"Yes, we can", ripetuto tre volte.

Barack Obama si è congedato dalla politica sotto scroscianti applausi con un discorso tenuto martedi sera nella sua Chicago. La colonna sonora è quella degli U2 che ne accompagnava l'ingresso di otto anni fa e la difesa del suo record, sonora: "Abbiamo fatto passi avanti, siamo usciti dalla recessione, abbiamo fatto pace con Cuba e reso costituzionale il matrimonio gay, fatto in modo che il programma nucleare iraniano senza sparare un colpo e garantito l'assicurazione sanitaria a 20 milioni di persone". Ma l'abbiamo fatto. Lo avete fatto voi. Per il presidente, nel corso del suo mandato alla Casa Bianca il cambiamento c'è stato. "Americani, è stato un onore, servirvi - ha detto Obama, commosso dinanzi l'entusiasmo del popolo -Non smetterò di servirvi ma continuerò a farlo da semplice cittadino, per il resto della vita vita". Ma se scegliamo le cose solo sulla base di ciò che ci piace, non non andiamo da nessuna parte: prendiamo il cambiamento climatico. Dice che servono leggi per combattere le discriminazioni razziali, ma che non bisogna impedire ai musulmani l'ingresso in America, anche se ovviamente l'Isis va distrutto. "La razza rimane una forza potente e spesso divisiva nella nostra società", ha detto il presidente. Quindi il monito a non trasformare l'America facendola diventare come altre potenze "rivali": la Russia e la Cina. Infatti il New York Times, riporta in un articolo che le ritorsioni decise da Obama sono anche l'ennesima durissima risposta del presidente uscente al suo successore. Un grande successo di stile politico, la sua presidenza: otto anni senza sbavature, senza scandali, un leader rispettato e amato nel mondo.

E la folla, in una notte magica, ha già nostalgia di Obama.

Questa la promessa del 44esimo presidente degli Stati Uniti, mentre il pubblico lo acclama a gran voce al grido di "Four more years", Obama si commuove e afferma che farà di tutto per rendere meno traumatico il passaggio di consegne, senza però citare mai l'attuale presidente Donald Trump.

Infine, prima di lasciare il palco del McCormick Place e salutare per l'ultimo volta i cittadini americani da Presidente USA, Barack Obama ha ringraziato tutti i presenti e tutti i cittadini, la First Lady Michelle Obama - "Per gli ultimi venticinque anni sei stata non solo mia moglie e la madre dei miei figli, ma la mia migliore amica".


COMMENTI