KXIP vs KKR Live Score

Le cronache romane dei grandi giornali, da Repubblica al Messaggero, stanno infatti raccogliendo impietosamente la lista delle scuole e degli istituti rimasti al freddo perché i termosifoni non sono partiti o non sono funzionanti o semplicemente non sono bastati a riscaldare in tempo le aule, col risultato di studenti costretti a tornare a casa e famiglie che hanno riportato indietro i bambini. Ad affiancare gli studenti nella protesta anche molti genitori e alcuni docenti che confermano l'inagibilità delle aule.

"Come si fa a considerare amministratori- si chiede retoricamente il Collettivo - chi non prevede determinate situazioni e non mette al primo posto l'incolumità e la salute degli studenti, dei professori stessi e degli operatori scolastici tutti?" I riscaldamenti, secondo quanto dichiarato dagli studenti, funzionano solo poche ore al giorno cioè dall'apertura fino alle 11 di mattina: "Non è abbastanza garantire un ambiente adatto in cui poter studiare soprattutto in considerazione del fatto che alcuni studenti rimangono a scuola fino ad oltre le due". L'intervento prevedeva inoltre, per questa mattina, impianti accesi alle tre del mattino, nonché l'avvio della manutenzione antigelo degli impianti e l'organizzazione di un servizio speciale con "squadre di tecnici pronte a intervenire per eventuali emergenze dalle 6 del mattino di lunedì".

Gli studenti però non sembrano essere contenti della situazione e nella giornata di oggi si sono mobilitati raccogliendosi sotto la sede centrale sempre muniti di coperte. "Dentro le scuole, altro che caldo, zero gradi è stata la temperatura registrata". La vicenda è nelle mani dell'ex Provincia, che gestisce l'immobile.


COMMENTI