KXIP vs KKR Live Score

Come era lecito aspettarsi Obama non ha lesinato riferimenti al suo successore, Donald Trump, quando invece avrebbe preferito celebrare il passaggio di consegne a Hillary Clinton. Un'avventura durata ben otto anni per due mandati. Sì, perchè "oggi l'America è migliore", rivendica con forza.

È stato un discorso simbolico quello del primo Presidente afromaricano della storia, che ha ricostruito le conquiste, le difficoltà e le sfide di otto anni alla Casa Bianca.

Intrecciando tra le sue parole risultati raggiunti e autocritiche, Obama nella sera del suo addio ha voluto lanciare un appello, un monito urgente, a quella che sarà l'America del futuro, che non dovrà perdere fiducia nel cambiamento. La nuova tegola che ha travolto Trump è arrivata nella stessa notte in cui Barack Obama teneva a Chicago il suo ultimo discorso da presidente americano. Mai come nell'ultimo discorso di Chicago i due sono sembrati tanto lontani: la preoccupazione empatica di Obama tanto lontana dalla paranoia di Trump, la natura del suo esordio come leader del suo Paese - nel bel mezzo del tumulto finanziario - a quella del tycoon nel bel mezzo di una ripresa economica chiara (almeno negli States), ma forse ingannevole, e con molti spettri all'orizzonte. "Ragazza del South Side - ha esordito Obama visibilmente commosso - negli ultimi 25 anni non sei stata solo mia moglie e la madre delle mie figlie, ma la mia migliore amica". In mezz'ora il profilo fece registrare più di 60 mila followers. Il discorso si è tenuto al McCormick Place dove il presidente uscente festeggiò la vittoria del 2012 contro Mitt Romney. "Hai assunto un ruolo che non avevi cercato e lo hai fatto tuo con grazia, grinta, stile ed ironia: tu hai reso la Casa Bianca un luogo che appartiene a tutti", ha detto ancora Obama mentre il pubblico ha tributato una lunga standing ovation alla first lady. Anche perchè l'Isis sarà sconfitta - sottolinea - solo se non prevarrà la paura e si sapranno salvaguardare proprio quei valori che il terrorismo vuole distruggere. "Gay and lesbian couples now have the right to marry, just like anyone else". Così Obama saluta gli americani dalla sua città adottiva. Obama, da sempre contrario alla liberalizzazione delle armi, il 21 giugno 2016, a distanza di pochi giorni dalla strage di Orlando, su Twitter riversava tutta la sua frustrazione per il rifiuto da parte del Senato americano di inasprire i controlli sulle armi.


COMMENTI