KXIP vs KKR Live Score

Il caso è seguito dall'ambasciata italiana a Bangkok, che è in contatto con le famiglie dei due ragazzi, che compariranno davanti al tribunale militare di Surat Thani. Forse anche altro, con tutte le conseguenze di una vacanza che evidentemente si sono pagati con il loro lavoro ma non è proprio come stare a pensione in un maso altoatesino a 1 stella (peraltro ce ne sono di splendidi in Alto Adige).

Video che ha scatenato una bufera sul web: 336mila visualizzazioni e 770 commenti, numerosi di ingiuria e offensivi.

Rischiano fino a due anni di reclusione per vilipendio Tobias Gamper (22 anni) e Jan Gerstgrasser (18), entrambi altoatesini di Naturno in Val Venosta, i due turisti italiani arrestati a Krabi, nel sud della Thailandia, perché colpevoli di aver strappato e gettato a terra alcune bandiere della Thailandia, simbolo nazionale del Paese asiatico.

Thailandia scarcerati i 2 italiani che hanno strappato la bandiera, saranno espulsi
Thailandia scarcerati i 2 italiani che hanno strappato la bandiera, saranno espulsi

E se questo è il rispetto per una bandiera straniera, quale rispetto per il Tricolore? "La bandiera è il simbolo della Thailandia e del popolo thailandese, persone come voi non sono benvenute". Ma alcune telecamere di sorveglianza riprendono tutto. Dopo aver diffuso il video con la viva speranza di poterli rintracciare, la polizia li ha trovati ed arrestati.

Secondo la legge della Thailandia, il gesto di strappare la bandiera nazionale può essere punito col il carcere e con una multa di 100 euro. Va detto che Ian, nella sua pagina Facebook, prima di essere arrestato, aveva raccontato un episodio accaduto a Krabi, forse all'origine della loro rabbia. Ci hanno colpito senza spiegarci il perché.

I due italiani si sono giustificati dicendo di essere stati ubriachi dopo aver passato la serata in un pub. "Non ci hanno neppure parlato e ci hanno portato alla stazione di polizia". "Siamo di un altro Paese e nel nostro la bandiera non è così importante - aggiungono in inglese - Eravamo molto, molto ubriachi". Al cinema, prima di ogni film, viene proiettato un video con l'inno della monarchia, non alzarsi in segno di rispetto viene considerato inaccettabile anche per un turista straniero.


COMMENTI