In questa intervista il presidente Tetsushi Hoshikawa ha dichiarato che si sarebbe aspettato una maggiore popolarità in Windows 10 mobile, anche perché Microsoft promise agli OEM un aumento del market share nella prima metà del 2016, cosa che poi non avvenne per nulla.

Terry Myerson, raffigurato nella nostra immagine di apertura e responsabile della divisione Windows all'interno dell'ecosistema Microsoft Corporation, ha recentemente annunciato importanti cambiamenti in merito a nuove utility di controllo per la riservatezza dei dati personali dei propri utenti Windows e di tutti gli adepti che rientrano nel circuito degli account personali.

Microsoft comunica di aver reso disponibile una nuova "dashboard digitale per la privacy".

Come mostra il changelog della build 14393.693 Windows 10, con questo aggiornamento vengono sistemati alcuni bug tra cui, il problema in App-V Connection Group che permetteva agli utenti di poter accedere a diverse app quando non avrebbero dovuto, il problema che faceva funzionare un solo dispositivo d'input quando ne erano connessi due simili e il problema che impediva di aprire URL con Internet Explorer con la modalità Protezione Avanzata attiva. Il pannello web consente di stabilire quali dati sono stati condivisi con Microsoft a partire dai vari dispositivi Windows: ci sono la cronologia delle esplorazioni, delle ricerche su Bing, degli spostamenti, gli appunti di Cortana, le attività relative alla salute.

Inoltre tramite il Windows 10 Creators Update, che arriverà nei prossimi mesi, Microsoft introdurrà sul sistema operativo una nuova esperienza di organizzazione della privacy che semplificherà i livelli di dati di diagnostica e ridurrà ulteriormente la quantità di dati raccolti.

Nell'agosto scorso la Electronic Frontier Foundation aveva accusato Microsoft di raccogliere "un quantitativo senza precedenti di dati d'uso" degli utenti di Windows 10.(ANSA).


COMMENTI