KXIP vs KKR Live Score

Certo, il contesto culturale in cui questo divieto viene applicato è alquanto insolito: il paese è costituito in prevalenza da musulmani di fede sunnita che rappresentano il 97 per cento della popolazione, e l'Islam è appunto la religione ufficiale.

Non c'è al momento un divieto a indossare il burqa che in Marocco nasconde il volto, lasciando scoperti solo gli occhi. L'ordine, partito dal ministero dell'interno, è arrivato tra domenica e lunedì sui banchi dei mercati rionali.

Un foglio compilato dalle autorità locali e consegnato agli agenti di sicurezza ha raggiunto gli ambulanti, i grossisti, i sarti di quartiere, fino ad arrivare ai produttori industriali.

La disposizione è entrata in vigore il 9 gennaio ma già il giorno prima alcuni fabbricanti di burqa erano stati avvertiti, per iscritto, dell'obbligo di cessare il confezionamento di questo tipo di abito e di sbarazzarsi degli stock oppure di riconvertirli in altri indumenti. "È fatto divieto di produrre e vendere burqa - si legge nel testo diffuso dall'Ansa - e siete invitati a sbarazzarvi delle scorte nelle prossime 48 ore". L'ordine, come detto, colpisce solo i produttori e i rivenditori e non c'è al momento alcun divieto per le donne di indossare il vestito.

Secondo i media locali, il ministero degli Interni di Rabat avrebbe preso questa decisione per "motivi di sicurezza", per impedire che il velo integrale si possa usare per nascondere la propria identità.

Non si tratta dell'abito lungo con la retina davanti agli occhi, ma solo di un copricapo, un velo più grande del foulard indossato dalle donne musulmane, con uno spazio per lasciare liberi gli occhi.

Il neoeletto governo del Marocco ha proibito la produzione, la vendita e la diffusione del burqa.


COMMENTI