È anche vero, però, che l'Alde conta 68 eurodeputati e con la presenza dei 5 Stelle quest'ultimo diventerebbe la terza forza politica del Parlamento europeo, dato non trascurabile in vista delle elezioni del presidente dell'Europarlamento.

La prima cosa che mi viene in mente è che, malgrado il M5S si professi un movimento fautore della democrazia diretta e popolare e che ha ottenuto dai 6 agli 8 milioni di voti, prenda le sue decisioni basandosi solo sul parere degli iscritti certificati e registrati su internet, il che significa che un infima minoranza di privilegiati decide per tutti. Abbiamo fatto tremare il sistema come mai prima. E nello stesso post si legge: "Ora continuerà l'attività per creare un gruppo politico autonomo per la prossima legislatura europea: il Ddm". Il problema è che nonostante il voto, che si è tenuto ovviamente on line tra domenica e lunedì, abbia sottolineato la volontà di confluire nell'Alde, la stessa Alde ha rifiutato l'alleanaza con il M5S, ed a respingerla sono stati i liberali. "Ha votato per il passaggio all'Alde il 78,5% dei votanti pari a 31.914 iscritti".

Peccato, perché l'Italia avrebbe avuto bisogno di un cambiamento reale, ma la sola promessa di "onestà" non è sufficiente, occorre anche che l'onestà sia accompagnata da una capacità di gestione della cosa pubblica.

"Sono felice di dire che qualsiasi differenza tra il Movimento 5 stelle di Beppe Grillo e me sono state risolte in maniera amichevole". Nel corso degli aggiornamenti sul post di Grillo sono pervenuti commenti non troppo in linea con quanto deciso dall'ex comico genovese: c'è chi avverte di "aver tolto il simbolo del M5S dal profilo Facebook"; un certo Ivo afferma: "Caro Grillo oggi hai perso il 30 per cento degli elettori".

In Italia, le reazioni delle altre forze politiche non sono state meno graffianti di quelle dei grillini, generalmente contrari alla mossa di Beppe Grillo e scettici sulle scelte politiche dell'Alde e sulla figura del loro capogruppo: Matteo Salvini, leader della Lega, ha dichiarato infatti di essere molto deluso dall'improvviso cambio di rotta di Grillo.


COMMENTI