KXIP vs KKR Live Score

"Sanzioni dovute che arrivano dopo numerosi ammonimenti rivolti al overno russo" queste le parole del presidente Obama che sembra viaggiare su una strada a senso contrario rispetto al suo futuro sucessore Donald Trump.

"Il New York Times non è riuscito a confermare le affermazioni - si legge nell'articolo - ma le agenzie di intelligence considerano il materiale così esplosivo che hanno deciso che Obama, Trump e i leader del Congresso dovessero esserne messi al corrente e informati del fatto che le agenzie stavano investigando attivamente". Il Cremlino non si occupa della raccolta di informazioni compromettenti.

Non si è fatta attendere la replica del presidente eletto che ha twittato, "Notizie false".

Il portavoce del ha bollato inoltre la notizia come "un evidente tentativo di danneggiare i rapporti bilaterali" tra Usa e Russia. La rivendicazione, secondo il network televisivo, è contenuta in una sintesi di due pagine allegata al rapporto dei servizi segreti americani sulle interferenze russe, illustrato sia al presidente Barack Obama e sia al suo successore Trump.

Le informazioni del documento non sono state verificate e il testo contiene errori fattuali su alcuni dettagli di secondo piano.

I memo in questione sarebbero stati recuperati da un ex agente britannico dell'MI6 che in passato aveva collaborato con l'intelligence americana e che lavorava anche per una azienda privata al servizio prima degli avversari repubblicani di Trump e poi di supporter di Hillary Clinton. Durante una sua visita a Mosca nel 2013 il magnate - riporta Buzzfeed, citando il dossier che definisce "non verificato" - avrebbe pernottato nella suite presidenziale del Ritz Carlton, sapendo che era la stessa usata dal presidente Obama e la sua consorte in occasione di una loro visita ufficiale nella capitale russa.

Il discorso si è poi indirizzato sul lavoro che è ancora necessario fare, su quanto sente forse come un rammarico, ovvero un Welfare ancora troppo debole per proteggere la classe media, in cui le disuguaglianze si sono inasprite dando vita a quella "disillusione e polarizzazione politica" di cui negli anni recenti anche gli Stati Uniti sono stati teatro.


COMMENTI