KXIP vs KKR Live Score

Genova - Da ieri le famiglie potranno cominciare a registrarsi e ottenere le credenziali da utilizzare al momento dell'iscrizione per l'anno scolastico 2017/2018.

Come è possibile leggere sul sito www.iscrizioni.istruzione.it per accedere al modulo di registrazione, è necessario cliccare sul pulsante REGISTRATI situato in alto a sinistra dello schermo.

Iscrizioni al via il 16 gennaio - Una volta ottenute le credenziali, le domande potranno essere inoltrate a partire dalle 8 di lunedì 16 gennaio.

Naturalmente, come comunica Viale Trastevere, chi è già in possesso di un'identità digitale Spid (Sistema Pubblico d'Identità Digitale), potrà riutilizzarla accedendo direttamente al sistema.

Per effettuare la giusta scelta per l'iscrizione on line sul sito del Miur deve essere innanzitutto individuata la scuola di interesse. Non è, infatti, prevista alcuna precedenza temporale: quelle arrivate per prime non avranno priorità. La domanda è obbligatoria per le statali e facoltative per le paritarie. La modalità via web potrà essere utilizzata anche per l'iscrizione ai corsi di istruzione e formazione dei Centri di formazione professionale regionali delle Regioni che hanno aderito al sistema (Lazio, Liguria, Lombardia, Molise, Piemonte, Sicilia e Veneto).

Sempre dal 16 gennaio al 6 febbraio sono aperte anche le iscrizioni per le scuole dell'infanzia, che potranno avvenire con la procedura cartacea per le scuole dell'infanzia. Per consentire alle famiglie di prendere confidenza con il sistema delle iscrizioni on line e per guidarle in tutte le fasi della domanda il Ministero ha previsto video tutorial, una 'mini guida', Faq che si potranno trovare sul portale dedicato. Per le famiglie delle aree colpite dal terremoto ci saranno azioni di sostegno affinché possano svolgere la procedura online con l'aiuto delle scuole e specifiche indicazioni che saranno poi comunicate con una circolare ad hoc.

Per gli indecisi, inoltre, il Miur mette a disposizione il portale 'Scuola in Chiaro' che raccoglie i profili di tutti gli istituti.


COMMENTI