Sembra, anche questa è una ipotesi, che la donna sia stata colpita alla testa e cadendo si sarebbe recisa la gola contro un oggetto tagliente.

La donna, infatti, sarebbe stata uccisa in seguito a un colpo subito all'altezza della testa sferrato con un corpo contundente. È avvenuto in serata in via Monte Sirente.

Secondo alcuni racconti i carabinieri, richiamati da alcuni vicini, avrebbero trovato l'uomo nell'appartamento. La dinamica dell'omicidio non è ancora molto chiara e sul posto è anche arrivato il magistrato di turno Giuseppe Falasca, della Procura di Chieti.

Una lunga scia di sangue ha condotto i militari nel sottotetto del palazzo dove hanno rinvenuto, sul pavimento, il corpo della donna.

Il 48enne, attualmente ritenuto l'autore del delitto, si troverebbe in stato di fermo nella caserma di Francavilla al Mare.


COMMENTI